Logo vittorini def

Logo vittorini def

 

 

 

 

 

 

Logo vittorini def

 

 

 

 

 

 

Marche Bianco I.G.T. CROCIFISSO 2015

UVAGGIO: sangiovese (vinificato in bianco) 50% e pecorino 50%.
VENDEMMIA: la maturazione ottimale del pecorino è avvenuta negli ultimi giorni del mese di settembre come quella del sangiovese. La raccolta è avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: il pecorino predilige un allevamento con tralci rinnovabili ogni anno (Guyot), mentre il sangiovese è a cordone speronato con cinque speroni ad una sola  gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile).
SESTO D’IMPIANTO: i filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2,2 metri mentre le viti sono a 0,6 metri per un to tale di 7575 ceppi/ettaro per il pecorino mentre per il sangiovese i filari sono disposti ad una distanza fra loro di 2 metri e le viti sono ad 1 metro per un totale di 5000 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando le uve arrivano in cantina vengono diraspate poi subiscono una pigiatura soffice. Il mosto prima della fermentazione viene, attraverso l’uso di ghiaccio secco protetto dall’ossidazione per preservare quei precettori aromatici presenti nella buccia (tecnica dell’iper-riduzione). La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 9°C (60 giorni per concludere la fermentazione). Trascorre l’intero anno (10 mesi) sui propri lieviti senza l’aggiunta di solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  13,5 %VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  4300 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 45 

Marche Rosso I.G.T. 2015

UVAGGIO: Petit Verdot  20% + Montepulciano 80% (appassito 20 giorni in fruttaia)
VENDEMMIA: la maturazione ottimale del Petit Verdot intorno ai primi giorni di ottobre ed il montepulciano alla fine dello stesso . Una quota di Montepulciano  viene  disposta  in  cassettine  per  un  periodo  di  un  mese  in  appassimento.  La  raccolta  è  avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: il Montepulciano sono allevati a cordone speronato con quattro speroni ad una sola gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile). Il  Petit Verdot ad Alberello provvisto di soli due speroni ad una gemma ciascuno.
SESTO D’IMPIANTO: ii filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2 metri mentre le viti sono a 1 metri per un totale di 5000 ceppi/ettaro per il Montepulciano . L’alberello del Petit Verdot e Marselan è ad una  densità di 1,1 metri tra i filari e 0,6 metri tra le viti per un totale di 15. 000 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando  le  uve arrivano in  cantina  vengono  diraspate  senza  subire  nessuna pigiatura (gli acini fermentano interi) con un inoculo di  lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 15°C (60 giorni per concludere la fermentazione) con macerazione delle buccie fino alla fine della stessa. Nel mese di Marzo si procede all’assemblaggio. Durante l’affinamento di un solo anno non si somministra solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  13,5 %VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  4600 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 40 

Marche Bianco I.G.T. CROCIFISSO 2014

UVAGGIO: sangiovese (vinificato in bianco) 50% e pecorino (appassito in fruttaia venti giorni) 50%.
VENDEMMIA:  la maturazione ottimale del pecorino è avvenuta negli ultimi giorni del mese di settembre come quella del sangiovese. La raccolta è avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: il pecorino predilige un allevamento con tralci rinnovabili ogni anno (Guyot), mentre il sangiovese è a cordone speronato con cinque speroni ad una sola  gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile).
SESTO D’IMPIANTO:  i filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2,2 metri mentre le viti sono a 0,6 metri per un to tale di 7575 ceppi/ettaro per il pecorino mentre per il sangiovese i filari sono disposti ad una distanza fra loro di 2 metri e le viti sono ad 1 metro per un totale di 5000 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando le uve arrivano in cantina vengono diraspate poi subiscono una pigiatura soffice ed in parte una macerazione a 6 °C con le buccie per una misura pari al 20% della massa tota le e un periodo di 24 ore; la percentuale di mosto rimanente viene separata dalle stesse immediatamente . Il mosto prima della fermentazione viene, attraverso un processo chiamato iperossigenazione (rimontaggi all’aria), preparato all’inoculo di lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 9°C (60 giorni per concludere la fermentazione). Trascorre l’intero anno (10 mesi) sui propri lieviti ed anche in questa fase senza l’aggiunta di solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  14 %VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  2425 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 45 

Marche Bianco I.G.T. 2014

UVAGGIO:  pecorino 80%, incrocio bruni (verdicchio x sauvignon)
VENDEMMIA:  la maturazione ottimale del pecorino è avvenuta nella seconda decade del mese di settembre, come per l’incrocio bruni. La raccolta è avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: il pecorino predilige un allevamento con tralci rinnovabili ogni anno (Guyot), mentre l’incrocio Bruni è a cordone speronato con tre speroni ad una sola  gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile).
SESTO D’IMPIANTO: i filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2,2 metri mentre le viti sono a 0,6 metri per un to tale di 7575 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando le uve arrivano in cantina vengono diraspate poi subiscono una pigiatura soffice. Il mosto prima della fermentazione viene, attraverso un processo chiamato riduzione, preparato all’inoculo di lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 11°C (30 giorni per concludere la fermentazione). Trascorre l’intero anno (10 mesi) sui propri lieviti ed anche in questa fase senza l’aggiunta di solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  13,5 %VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  2995 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 45 

Marche Rosso I.G.T. 2014

UVAGGIO:  (Petit Verdot e Marselan) 20% + Montepulciano 80%
VENDEMMIA: la maturazione ottimale del Petit Verdot e Marselan intorno ai primi giorni di ottobre ed il montepulciano alla fine dello stesso . Una quota di Montepulciano  viene  disposta  in  cassettine  per  un  periodo  di  un  mese  in  appassimento.  La  raccolta  è  avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: il Montepulciano sono allevati a cordone speronato con quattro speroni ad una sola gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile). Il  Petit Verdot e Marselan ad Alberello provvisto di soli due speroni ad una gemma ciascuno.
SESTO D’IMPIANTO: ii filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2 metri mentre le viti sono a 1 metri per un totale di 5000 ceppi/ettaro per il Montepulciano . L’alberello del Petit Verdot e Marselan è ad una  densità di 1,1 metri tra i filari e 0,6 metri tra le viti per un totale di 15. 000 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando  le  uve arrivano in  cantina  vengono  diraspate  senza  subire  nessuna pigiatura (gli acini fermentano interi) con un inoculo di  lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 15°C (60 giorni per concludere la fermentazione) con macerazione delle buccie fino alla fine della stessa. Nel mese di Marzo si procede all’assemblaggio. Durante l’affinamento di un solo anno non si somministra solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  13 %VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  1368 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 38 

Marche Bianco I.G.T. 2013

UVAGGIO: pecorino 40%, incrocio bruni (verdicchio x sauvignon) 10% e sangiovese
VENDEMMIA: la maturazione ottimale del pecorino è avvenuta nella seconda decade del mese di settembre, come per l’incrocio bruni. La raccolta è avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: il pecorino predilige un allevamento con tralci rinnovabili ogni anno (Guyot), mentre l’incrocio Bruni è a cordone speronato con tre speroni ad una sola  gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile).
SESTO D’IMPIANTO:  i filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2,2 metri mentre le viti sono a 0,6 metri per un to tale di 7575 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando le uve arrivano in cantina vengono diraspate poi subiscono una pigiatura soffice. Il mosto prima della fermentazione viene, attraverso un processo chiamato iperossigenazione (rimontaggi all’aria), preparato all’inoculo di lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 11°C (30 giorni per concludere la fermentazione). Malolattica svolta naturalmente con batteri indigeni. Trascorre l’intero anno (10 mesi) sui propri lieviti ed anche in questa fase senza l’aggiunta di solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  13,8 %VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  2500 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 45 

Marche Bianco I.G.T. 2012

UVAGGIO: pecorino 40%, incrocio bruni (verdicchio x sauvignon) 10%, sangiovese (vinificato in bianco) 40% e pecorino (appassito in fruttaia un mese) 10%.
VENDEMMIA: la maturazione ottimale del pecorino è avvenuta negli ultimi giorni del mese di settembre, mentre quella dell’incrocio Bruni anticipata di qualche giorno. La raccolta è avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: il pecorino predilige un allevamento con tralci rinnovabili ogni anno (Guyot), mentre l’incrocio Bruni è a cordone speronato con tre speroni ad una sola  gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile).
SESTO D’IMPIANTO:  i filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2,2 metri mentre le viti sono a 0,6 metri per un to tale di 7575 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando le uve arrivano in cantina vengono diraspate poi subiscono una pigiatura soffice ed in parte una macerazione a 6 °C con le b uccie per una misura pari al 20% della massa tota le e un periodo di 24 ore; la percentuale di mosto rimanente viene separata da lle stesse immediatamente . Il mosto prima della fermentazione viene, attraverso un processo chiamato iperossigenazione (rimontaggi all’aria), preparato all’inoculo di lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 9°C (60 giorni per concludere la fermentazione). Trascorre l’intero anno (10 mesi) sui propri lieviti ed anche in questa fase senza l’aggiunta di solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  14,5 %VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  5500 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 45

Marche Bianco I.G.T. 2011

UVAGGIO: pecorino 80% e incrocio bruni (verdicchio x sauvignon)
VENDEMMIA: la maturazione ottimale del pecorino è avvenuta nella prima decade del mese di settembre, mentre quella dell’incrocio Bruni i primissimi giorni dello stesso mese. La raccolta è avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO:  il pecorino predilige un allevamento con tralci rinnovabili ogni anno (Guyot), mentre l’incrocio Bruni è a cordone speronato con tre speroni ad una sola  gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile).
SESTO D’IMPIANTO:  i filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2,2 metri mentre le viti sono a 0,6 metri per un to tale di 7575 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando le uve arrivano in cantina vengono diraspate poi subiscono una pigiatura soffice ed in parte una macerazione a 6 °C con le b uccie per una misura pari al 20% della massa tota le e un periodo di 24 ore; la percentuale di mosto rimanente viene separata da lle stesse immediatamente. Il mosto prima della fer mentazione viene, attraverso un processo chiamato iperossigenazione (rimontaggi all’aria), preparato all’inoculo di li eviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura int orno ai 9°C (90 giorni per concludere la fermentazi one). Trascorre l’intero anno (10 mesi) sui propri lievit i ed anche in questa fase senza l’aggiunta di solfo rosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  14,5%VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE4600 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  21  e   solforosa totale mg/l 89

 

Marche Rosso I.G.T. 2011 Marche Rosso I.G.T. 2011

 

UVAGGIO: Sangiovese 50% + (Petit Verdot e Marselan) 10% + Montepulciano 40%
VENDEMMIA: la maturazione ottimale del sangiovese è avvenuta nella seconda decade del mese di settembre, mentre quella del Petit Verdot e Marselan intorno ai primi giorni di ottobre ed il montepulciano alla fine dello stesso . Una quota di Montepulciano  viene  disposta  in  cassettine  per  un  periodo  di  un  mese  in  appassimento.  La  raccolta  è  avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO:  il Sangiovese e il Montepulciano sono allevati a cordone speronato con quattro speroni ad una sola gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile). Il  Petit Verdot e Marselan ad Alberello provvisto di soli due speroni ad una gemma ciascuno.
SESTO D’IMPIANTO:  i filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2 metri mentre le viti sono a 1 metri per un totale di 5000 ceppi/ettaro per il Sangiovese e Montepulciano . L’alberello del Petit Verdot e Marselan è ad una  densità di 1,1 metri tra i filari e 0,6 metri tra le viti per un totale di 15. 000 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO:  Quando  le  uve arrivano in  cantina  vengono  diraspate  senza  subire  nessuna pigiatura (gli acini fermentano interi) con un inoculo di  lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 15°C (60 giorni per concludere la fermentazione) con macerazione delle buccie fino alla fine della stessa. Nel mese di Marzo si procede all’as semblaggio. Durante l’affinamento di un solo anno non si somministra solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  14,5%VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE3600 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 38

 

Marche Bianco I.G.T. 2010 (il mio Orange-wine)

UVAGGIO: pecorino 80% ed Incrocio bruni
VENDEMMIA: Il Pecorino come per l’incrocio bruni è stato raccolto in sovra maturazione. La raccolta è avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO:  il pecorino predilige un allevamento con tralci rinnovabili ogni anno (Guyot), mentre il sangiovese è a cordone speronato con cinque speroni ad una sola  gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile).
SESTO D’IMPIANTO:  i filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2,2 metri mentre le viti sono a 0,6 metri per un to tale di 7575 ceppi/ettaro per il pecorino.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando le uve arrivano in cantina vengono diraspate poi subiscono una pigiatura soffice . Il mosto prima della fermentazione viene, attraverso un processo chiamato iper-ossigenazione (rimontaggi all’aria), preparato all’inoculo di lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 9°C (60 giorni per concludere la fermentazione) con parte delle bucce per tutto il tempo della fermentazione. Trascorre l’intero anno (10 mesi) sui propri lieviti ed anche in questa fase senza l’aggiunta di solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  14,5%VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  3500 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA: solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  30  e   solforosa totale mg/l 60

 

Marche Rosso I.G.T. 2010

 

UVAGGIO: Petit Verdot 20% + Sangiovese 80%
VENDEMMIA: la maturazione ottimale del Petit Verdot e del sangiovese è stata intorno ai primi giorni di ottobre.  La  raccolta  è  avvenuta esclusivamente in cassettine da 50 litri di volume.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: il Sangiovese è allevato a cordone speronato con quattro speroni ad una sola gemma (le bourillon : la più vicina alla corona e la meno fertile). Il  Petit Verdot ad Alberello provvisto di soli due speroni ad una gemma ciascuno.
SESTO D’IMPIANTO: ii filari sono disposti ad una distanza fra loro di  2 metri mentre le viti sono a 1 metri per un totale di 5000 ceppi/ettaro per il Sangiovese . L’alberello del Petit Verdot e Marselan è ad una  densità di 1,1 metri tra i filari e 0,6 metri tra le viti per un totale di 15. 000 ceppi/ettaro.
VINIFICAZIONE/AFFINAMENTO: Quando  le  uve arrivano in  cantina  vengono  diraspate  senza  subire  nessuna pigiatura (gli acini fermentano interi) con un inoculo di  lieviti selezionati senza l’uso di solforosa . La fermentazione avviene ad a una temperatura intorno ai 15°C (60 giorni per concludere la fermentazione) con macerazione delle buccie fino alla fine della stessa. Nel mese di Marzo si procede all’assemblaggio. Durante l’affinamento di un solo anno non si somministra solforosa.
GRADAZIONE ALCOLICA:  13,5%VOL
NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE:  2500 BOTTIGLIE
VALORI DI SOLFOROSA AGGIUNTA:  solo all’imbottigliamento per una misura di solforosa libera mg/l  15  e   solforosa totale mg/l 38

 

Fivi vignaioli indipendenti